Oggigiorno lo specchio è un complemento fondamentale per arredare le nostre case, ma ci sono voluti secoli prima che entrasse a far parte della vita quotidiana e, con il suo simbolismo, ispirasse pittori, narratori e registi. I primi specchi furono realizzati con semplici lastre di metallo, argento, rame o bronzo, perfettamente lucidate, che riflettevano però un'immagine distorta.

Solo nel XIV secolo i maestri della Serenissima produssero specchi che riflettevano perfettamente ma a costi proibitivi, e soltanto nel XIX secolo, con nuovi processi di produzione, lo specchio è divenuto accessibile a tutti. I simbolismi dello specchio sono molteplici ma si possono racchiudere in due grandi categorie, quella del riflesso e quella del passaggio.

Nel dipinto di Sant'Eligio nella Bottega di un Orafo di Petrus Christus del 1449, c'è l'introduzione di uno specchio convesso che nel dipinto riflette ed apre ad un ambiente esterno, mentre Sant'Eligio, protettore degli orafi, misura dell'oro e svolge il normale lavoro di un suo protetto, davanti a una coppia di fidanzati. Oppure nel film di Federico Fellini, Giulietta degli Spiriti del 1965, dove si vede Sandra Milo che interpreta Suzy, mantenuta di alto bordo, che attraverso lo specchietto riflette prima la luce negli occhi e successivamente il suo volto, ai giovani passanti che, se interessati, salgono da lei. La categoria del passaggio è sintetizzata invece dal romanzo intitolato Attraverso lo specchio di Lewis Carrol dove lo specchio è una porta su altri mondi, realtà parallele o contrarie alla nostra.

Articolo blog specchi xlab web

specchi ambientati articolo xlab 3 webGli specchi nati con l'idea di essere prettamente funzionali, sono stati rilegati per anni nei bagni o nelle ante interne degli armadi, ad oggi però hanno conquistato tutti gli ambienti di casa perchè con la loro magia possono dare un tocco di stile ad una stanza o addirittura renderla più spaziosa.

Con la loro funzione di riflesso permettono infatti di cambiare la percezione dello spazio, dando l'impressione di aumentarlo. Se posizionati in ingressi o sottoscala, gli specchi rendono questi spazi più grandi, attenzione però a non posizionare uno specchio nella parte finale di un lungo corridoio poiché ne aumenterebbe visivamente soltanto la lunghezza; in questo caso consigliamo di posizionare gli specchi, magari attraverso una composizione di diverse forme, nella parete lunga.
Sul mercato si incontrano tantissime soluzioni di design, da specchi moderni con cornici in metallo a specchi più grezzi con cornici in legno, specchi di diverse forme e colori, dal design unico ed originale.

Gli specchi inoltre possono essere una fonte luminosa, se posti davanti ad una finestra o porta riflettono la luce esterna e permettono quindi non solo di arredare ma anche di illuminare una stanza buia e angusta.
Gli specchi oltre ad aumentare spazio e luce donano personalità alle stanze grazie alle tante varietà di stili, di decorazioni, cornici e forme.
Per scegliere lo specchio giusto per il salotto ad esempio, bisogna tener conto dello stile e della personalità della stanza, se il salotto è arredato in stile minimale lo specchio giusto è quello con una cornice semplice in metallo. Se invece si vuole dare un senso di calore all'ambiente possiamo scegliere uno specchio con la cornice grezza in legno chiaro.
La Fabbrica delle idee propone specchi in stili diversi, da quelli moderni della Kartell a quelli fatti su misura dai nostri abili artigiani.
Sul catalogo online troverete soluzioni per il bagno con specchi incorniciati nel legno, che oltre a svolgere la funzione di riflettere arredano con gusto la stanza dove è possibile rilassarsi dopo una lunga giornata di lavoro.

La fabbrica delle idee propone anche specchi su misura con cornici in legno massello adatti per grandi ambienti come salotti o sale da pranzo. Consulta il nostro sito o prendi appuntamento per visitare lo showroom, vedrai riflessa la magia nell'arredare con gusto e stile con i nostri specchi di design.