Oggi lo stile industriale nel campo dell’arredamento è notevolmente di tendenza, comprando riviste, leggendo recensioni o semplicemente girovagando nei negozi di arredamento, non possiamo fare a meno di notare, la predominanza dello stile “vintage”.
I materiali di recupero la fanno da padrone, sempre più spesso vediamo mobili, costruiti con materiali di riciclo.

Esempio lampante sono i tavoli di design stile industriale, abbinamento fra legno e ferro grezzo, il materiale caldo come il “legno” abbinato ad un elemento freddo come può essere il ferro.
Si proprio il “ferro” è l’elemento che caratterizza lo “stile vintage” da sempre questo materiale è stato usato, in passato, per produrre arredi, gambe per tavoli, maniglie e tutto ciò che deve essere di natura robusta e durare nel tempo.

Per arredare in stile industriale bisogna prendere spunto dagli spaziosi loft di New York, dai progetti di recupero di vecchi capannoni industriali e prediligere l’utilizzo di materiali come legno grezzo, acciaio spazzolato, cemento a vista e ferro effetto arrugginito, i quattro elementi che non dovrebbero mai mancare nel progetto di una casa in stile industriale.

 appartamento zona living vintage

Come arredare la zona Living con il tavolo in stile vintage

Non può mancare nel soggiorno, un tavolo in perfetto stile industrial design, composto da struttura in ferro grezzo e piano in legno massello, possibilmente di recupero.
La misura ideale per un bel tavolo da pranzo può essere L 200x90 H75 cm, considerando un top in legno massiccio di almeno 5 cm di spessore, le gambe del tavolo, meglio se in ferro grezzo, solide robuste e perfette per lo stile che stiamo creando.
Spesso uno dei migliori abbinamenti sono proprio le gambe in ferro, con effetto ruggine, un ossidazione naturale ricrea perfettamente la vera ruggine, dando l’idea che il tavolo abbia passato una lunga storia, molti usano acciaio cor-ten.
Noi preferiamo un’ossidazione naturale, l’effetto finale è senza dubbio migliore e reale.

 

Il tavolo da pranzo, protagonista della nostra zona living, un elemento di arredo indispensabile, dove spesso ci riuniamo con amici e parenti, per questo motivo deve avere della misure generose e sopratutto, se possibile, essere allungabile, si infatti il 70% dei tavoli da pranzo venduti, sono proprio allungabili, questo anche perché le case ormai sono sempre più piccole e bisogna recuperare lo spazio con mobili trasformabili.
Senza però perdere lo stile del design vintage, infatti molti tavoli allungabili perdono la loro bellezza, quando devono anche essere allungabili.
Per questo motivo online si trova una vasta scelta di tavoli sia fissi che allungabili, personalmente prediligo i tavoli da pranzo “fissi” sono esteticamente migliori, perché non devono avere punti di raccordi a vista e sono lineari.
Parlando di tavoli fissi, quando scegliamo un bel piano in legno massello, la scelta viene naturale, il top in legno massiccio rende meglio se fatto con unico pezzo, senza tagli o giunzioni di collegamento, come ad esempio il tavolo BIGX di Xlab formato da un unico piano in legno di forte spessore, circa 6 cm, legno massiccio unico pezzo.

Abbinato ad una splendida gamba in ferro a forma di “stella” costruita interamente dagli artigiani XLAB nella Fabbrica delle idee.
La sua struttura permette di poter sorreggere pesi importanti, fino a 250 kg per un piano in legno.